Contenuti

Mostra - Giancarlo Vitali
Vita di lago

Sala 1 - Il mio paese del lago, 1983

 

Il mio paese del lago è nel 1983 la cartella con cui Giancarlo Vitali esordisce nel mondo dell’incisione con quello straordinario vigore espressivo che ne aveva caratterizzato fino ad allora la pittura. E come nell’opera pittorica anche qui il suo sguardo ricomincia da ciò che lo circonda, dal quotidiano: la sua casa (Interno) il paese (Dallo studio), le sue case (La Pradegiana), la sua gente (In contrada), la sua vita (Le reti, El tracc) le sue feste (Maschere di paese), il lago (El menasin, I missoltini). Intessendo le sue immagini di colti echi dell’arte europea, da Morandi a Klee, Vitali  guarda al proprio paese ora con elegiaca serenità, ora con realistica e dissacrante ironia, ora con partecipe pietas, ma sempre attento alla dimensione umana di una comunità a stretto contatto con la natura dove la vita si rivela nelle sue forme più semplici ed elementari, ma non per questo meno profonde ed insondabili.