Stampa
Contenuti
 
 

Pieter De Jode II - Pieter de Jode il Giovane

(Anversa 1606 - Inghilterra 1674)

Biografia

Pittore, incisore ed editore fiammingo, Pieter de Jode II, detto anche Pieter de Jode il Giovane, nacque ad Anversa nel 1606, terzogenito di Pieter de Jode I (1570-1634) e di Suzanna Verhulst, sorellastra di Jan Brueghel I. Apprese a disegnare e a incidere dal padre, con cui fra il 1631 e il 1632 lavorò a Parigi nella produzione di incisioni. Al ritorno ad Anversa sposò Justa Galle, vedova di un altro famoso incisore fiammingo, Adrien Callaert, e figlia di Philippe Galle (1537-1612)) editore di stampe da dipinti di vecchi maestri che egli stesso disegnava e incideva. Dopo il matrimonio, De Jode II aprì ad Anversa una propria bottega cominciando a lavorare con Antonio Van Dyck come incisore dei disegni di quest’ultimo per la celebre Iconografia, la più completa raccolta di immagini artistiche fino all’avvento della fotografia. Per questo progetto Pieter de Jode II accompagnò più volte Van Dyck in Inghilterra. Dopo la morte di quest’ultimo nel 1641, De Jode II continuò a lavorare alla serie dell’Iconografia, insieme ad altri incisori, per l’editore Gillis Hendricx di Anversa. Lo troviamo ancora attivo a Bruxelles nel 1667. Morì nel 1674 probabilmente in Inghilterra dove si era trasferito il figlio Arnold che De Jode II, negli ultimi anni di vita, andava regolarmente a trovare.

Bibliografia

Friedrich Wibiral, L'Iconographie d' Antonie Van Dyck, Leipzig, 1877 (riedita in fotocopia da Hardcover in Germania nel 2009);Thieme – Becker, Allgemeines Lexikon der bildenden Künstler: von der Antike bis zur Gegenwart, Leipzig, 1907-1950, vol 19, ad vocem; E. Bénézit, Dictionnaire des peintres, sculpteurs, dessinateurs et graveurs, Paris, Librairie Gründ. 1976, vol. 6, ad vocem
http://en.wikipedia.org/wiki/Pieter_de_Jode_II

Opere in catalogo