Stampa
Contenuti
 
 

Nicola Pedrali

(Palazzolo sull’Oglio 1972 - )

Biografia

Nicola Pedrali è nato a Palazzolo sull’Oglio, in provincia di Brescia, nel 1972. Diplomato al Liceo  artistico di Bergamo, ha frequentato il corso di Scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, dove è stato allievo di Lydia Silvestri e Giancarlo Marchese. Docente di discipline plastiche, insegna modellato al Liceo Scientifico Sperimentale “Leonardo” del proprio paese natale e scultura nei corsi professionali serali.
1° premio di scultura al Premio Moretto di Brescia nel ’94, nel ’96 e nel ’97, Pedrali ha allestito la sua prima personale nell’ottobre del ’96 alla galleria “La Roggia” di Palazzolo sull’Oglio e partecipato a numerose esposizioni e manifestazioni collettive di scultura, come Art in Ice a Livigno nel 1998 e nel 1999.
Dall’iniziale tendenza a una scultura di masse figurative compatte e quasi architettoniche, Pedrali è passato a forme quasi astratte di levigata luminosità che si delineano con nitidezza nello spazio riecheggiando, da ultimo, quelle degli antichi strumenti della vita contadina e dell’artigianato tradizionale, come nella sua più recente mostra personale, Morse e tripodi, alla Rocca sforzesca di Soncino nel cremonese.
A questa ricerca scultorea ha sempre unito, fin dagli anni dell’Accademia, la pratica della ritrattistica come indagine sulla figura umana e sul carattere.
Sono suoi, ad esempio, il busto commemorativo di don Egidio Viganò, eseguito nel 2005 per la piazza dedicata a Sondrio al Rettor maggiore salesiano, settimo successore di don Bosco, e il bassorilievo in bronzo di Vilfredo Pareto eseguito su commissione della Banca popolare di Sondrio.

Bibliografia

Angelo Panerai, Solida luce, in “Quadri e sculture”, n.26, giugno/luglio ’97; Lino Lazzari Nicola Pedrali a Soncino, in “L’Eco di Bergamo”, 24 gennaio, 2006.

http://www.pedraliscultore.it/

Opere in catalogo