Stampa
Contenuti

Titolo dell'opera:

Case a Gatti (Triangia) (1975)

Autore:

Livio Benetti

(Trento 1915 - Sondrio 1987)

Dimensioni:

cm. 60 x 120

Tecnica:

Olio su tela

Stile:

Naturalismo novecentesco

Provenienza:

Acquisto diretto dall'autore

Bibliografia

Franco Benetti (a cura di), Livio Benetti, un artista trentino in Valtellina, Sondrio, Mevio Washington & figlio, s.i.d. ma 1982, p. 36, n.11.

Franco Monteforte, Tracce. Il paesaggio evocativo nell'arte valtellinese del secondo Novecento, Banca Popolare di Sondrio, 2018.

Case a Gatti (Triangia) (1975)

Nell'abbondante produzione paesistica di Benetti negli anni Sessanta e Settanta, si distingue questa bella veduta di Triangia, la piccola frazione sul versante retico dei vigneti, appena sopra Sondrio. Le case della contrada Gatti, disposte a semicerchio lungo tutto lo sviluppo orizzontale della composizione, sembrano protendere e offrire il petto al sole con le loro facciate variamente colorate e le finestre ricalcate di calce bianca, che paiono occhi spalancati alla luce di una giornata estiva. È un angolo di Valtellina rurale che ha qualcosa di mediterraneo nella stessa vegetazione in primo piano, se la breve cresta fra il Rolla e il monte Canale, che si delinea dietro l'abitato sotto la volta luminosa del cielo, non venisse a rammentarci la natura alpina del luogo. Qui peraltro Benetti, cedendo per un attimo a un gusto piuttosto macchiettistico e convenzionale, introduce nel primo piano i segni della presenza umana con il pastore che pascola le sue mucche sulle sinistra e le regiüre che scendono lungo il sentiero sulla destra.