Stampa
Contenuti

Titolo dell'opera:

Rustici in Valtellina (1961)

Autore:

Angelo Vaninetti

(Regoledo di Cosio 1924 - Regoledo di Cosio 1997)

Dimensioni:

cm 49,5x79,5

Tecnica:

Olio su tela

Stile:

Naturalismo novecentesco

Firma:

Firmato e datato in alto a sinistra: Vaninetti '61

Provenienza:

Acquisto diretto dall'autore

Bibliografia

Franco Monteforte, Tracce. Il paesaggio evocativo nell'arte valtellinese del secondo Novecento, Banca Popolare di Sondrio, 2018.

Rustici in Valtellina (1961)

Hanno occhi queste case. Occhi spalancati con cui ci guardano dalle profondità del tempo. Vaninetti ha trovato qui un impasto cromatico caldo e felicissimo per esprimere il colore impuro del tempo sui muri scrostati di queste vecchie case contadine abbandonate. E’ un impasto realistico in cui affiora una certa vena di malinconia, ma non di nostalgia. Come ha notato, infatti, a suo tempo Walter Birnbaum, “Caratteristica di Vaninetti è sempre stata quella di dipingere le cose nello stato del loro perire, ma vi ha aggiunto sempre qualcosa di vivo: dal morente nasce sempre una speranza.” Spesso, come in questo caso, essa si esprime nell’opera di Vaninetti proprio in quel lembo di cielo che appare in alto sulla parte destra del quadro e che sembra annunciare un futuro di riscatto più che un destino di fatiscenza e morte, come sarebbe avvenuto nel caso di una prospettiva frontale del tutto chiusa.