Stampa
Contenuti

Titolo dell'opera:

Veduta di Chiavenna sullo stradale dello Spluga (1833)

Autore:

Domenico Landini

(Parma 1783 - Milano 1835)

Dimensioni:

mm. 122x196

Tecnica:

Acquaforte

Stile:

Romanticismo

Firma:

In basso a destra Landini inc.

Veduta di Chiavenna sullo stradale dello Spluga (1833)

L’acquatinta è tratta dai Viaggi in Italia di Francesco Gandini, una minuziosa Descrizione geografica, storica, pittorica , statistica, postale e commerciale dell’Italia,  in otto volumi  pubblicata a Cremona da Luigi Micheli (ma stampata a Milano da Fanfani) fra il 1830 e il 1835, per la quale il Landini incise gran parte delle 262 stampe che la corredano.

Questa mediocre veduta di Chiavenna, alquanto fredda e sommaria come tutte le incisioni eseguite senza una conoscenza diretta dei luoghi, è largamente debitrice alla veduta di identico soggetto, ma di ben altra qualità, eseguita dal Meyer nel 1826. Rispetto all’ampio scenario naturale entro cui Meyer colloca Chiavenna, Landini ci dà una visione piatta e ravvicinata dell’abitato, del tutto fuori scala nei particolari che vi sono affastellati (le cascate dell’acqua fraggia sulla sinistra, il profilo della rocca del Paradiso appena accennata al centro, ecc.) e poco probabile nel profilo delle montagne sullo sfondo.