Stampa
Contenuti
Immagine di pergamena con glossa

Manierismo emiliano

In Emilia l'etā fra l'esaurirsi del rinascimento e il barocco (v. manierismo) č caratterizzata dalla presenza di tre artisti come Dosso Dossi, il Parmigianino e il Primaticcio, il primo dotato di un'immaginazione estrosa e ricca di fantasia e il secondo di un raffinato intellettualismo che situa le sue figure in una dimensione quasi astratta, mentre il Primaticcio, di cui rimangono pochissime opere, emigrato in Francia alla corte di Francesco I contribuirā alla diffussione internazionale del linguaggio manierista. Il manierismo emiliano del resto si esaurisce presto nella seconda metā del Cinquecento ad opera dei fratelli Carracci e della loro ripresa del Classicismo entro i segni della nuova sensibilitā barocca (v. classicismoe barocco).