Stampa
Contenuti
Immagine di pergamena con glossa

Realismo settecentesco lombardo

La corrente realista che nel Settecento ha in Lombardia il suo maggiore esponente in Giacomo Ceruti, il Pitocchetto, ma che appare largamente estesa nell'area lombarda nella pittura e nella scultura profana e religiosa, annoverando artisti come Beniamino Simoni o il Cifrondi, che, in un diverso contesto di gusto e di stile come quello del barocco maturo e del barocchetto lombardoá(v.), riprendono un realismo naturalistico a carattere sociale di ascendenza caravaggesca (v. anche realismo barocco lombardo).