Stampa
Contenuti
Immagine di pergamena con glossa

Acàthistos

L'inno liturgico bizantino dedicato alla Madre di Dio, di cui celebra i misteri dell'Annunciazione e dell'Incarnazione. E' composto da 24 strofe, quanto le lettere dell'alfabeto greco e viene cantato in piedi (akątistos significa non seduto) il quinto sabato della Quaresima.  E' comunemente attribuito a Romano il Melode, un poeta ebraico di origine siriana del VI sec. d. C, autore di inni religiosi, convertitosi al cristianesimo e trasferitosi a Costantinopoli, dove fu diacono nella Chiesa della Madre di Dio. La Chiesa cattolica lo venera come santo e Benedetto XVI lo ha accostato "alla grande schiera dei teologi che hanno trasformato la teologia in poesia", alla pari di sant'Ambrogio, San Tomaso d'Aquino e San Giovanni della Croce.